Padel World Press - La nuova normalità inizia a sfondare, a poco a poco, in molte aree della vita, ma è nello sport che ci vorrà più tempo per arrivare e, come forma di protesta, nasce un nuovo movimento nei social network chi vuole combattere per il paddle tennis.

Ed è da diversi giorni che un movimento di protesta ha iniziato a prendere il volo sotto l'hashtag #elpadelSImantieneladistancia. Un modo con cui l'industria sportiva della pala è nota per la sua accelerazione in questa fase di riduzione.

Perché migliaia di fan non hanno esitato a fare eco attraverso i social network in un atto con cui la pagaia vuole rivendicare i suoi benefici per rispettare gli standard di sicurezza e di responsabilità che il governo impone durante questa fase di declassamento.

Ed è che, fino ad ora, è consentito solo il paddle tennis con un massimo di due giocatori dalla Fase 1. Sarà nei successivi, e gradualmente, quando lo sport della pala potrà avvicinarsi alla normalità desiderata, ma sempre con misure restrittive.

Questo movimento, che ha riunito molti fan, follower e giocatori, non ha richiesto molto tempo per arrivare a quelli più formali e, in questo caso, è stato recentemente creato. National Association of Paddle Facilities (ANIP) quello che ha messo in atto una linea simile sotto il motto #enelpadelSIhaydistancia.

Un movimento che ha già un gran numero di follower sui social network e che, inoltre, è riuscito a ospitare figure sportive come l'allenatore di calcio nazionale Luis Millao giocatori World Padel Tour come Marta Marrero.

* Puoi seguire tutte le notizie del mondo della pagaia nei nostri profili di Facebook y Twitter così come iscriversi al nostro Newsletter Notizie quotidiane

Commenti

Commenti