Padel World Press .- La pagaia è uno degli sport che si è rotto con più forza nel nostro ambiente negli ultimi anni. Ogni giorno ci sono più fan che lo suonano, che si sono "agganciati" a questo sport e che rimangono quasi tutte le settimane per "lanciare un piccolo gioco". Per non parlare della grandezza che i tornei professionali hanno acquisito in queste ultime stagioni, dove possiamo vedere le grandi star in azione.

Tutti loro, professionisti e dilettanti, sono immersi nella pratica di un'attività sportiva (indipendentemente dal loro livello di gioco) e quindi hanno esigenze nutrizionali specifiche derivate da questa pratica sportiva. Non possiamo dimenticare che la pratica sportiva comporta uno stress o un sovraccarico sul sistema. Adeguata preparazione fisica e a nutrizione adattato ad esso, sono indispensabili per assimilare correttamente quei carichi, in modo che non generino danno nell'organismo e permettano di trasformarlo in una macchina sempre più resistente ed efficiente.

Il primo passo è quello di adeguare la distribuzione calorica dei nostri pasti alle nostre richieste di energia, organizzandoli correttamente per non arrivare alla situazione ipoglicemico pista dal digiuno o dalla digestione, dal momento che entrambe le situazioni sono del tutto sconsigliabile.

Si consiglia di lasciare 2 alle ore 4 di margine tra l'ultimo pasto e il tempo di saltare in pista. In questo modo, ci assicuriamo che non abbiamo problemi digestivi e che siamo in condizioni migliori per affrontare un allenamento o una partita. Sebbene se ciò che abbiamo ingerito sia un micromosso (un cibo di digestione più facile e veloce), potremmo esercitare senza problemi sotto queste due ore.

Consiglio sempre di andare 'test' in qualche formazione e di regolare singolarmente quei tempi, dal momento che in alcuni casi qualsiasi contenuto nello stomaco crea disagio, mentre gli altri si aspettano quei due o tre ore può portare alla fame e la necessità di prendere una piccola snack o snack, un apporto leggero sotto forma di drink o barretta, una digestione leggera, facile e veloce, che fornisce una "dose" extra di energia e nutrienti

Senza dubbio, queste linee guida nutrizionali, e altri che andra 'in rovina' nelle consegne future, ci aiutano molto alla nostra assistenza sanitaria, evitare 'shock' e anche per migliorare la nostra condizione fisica al momento di prendere la nostra pala e si affacciano sia noi stessi o ai nostri rivali in pista.

Julián Álvarez

* Puoi seguire tutte le notizie del mondo della pagaia nei nostri profili di Facebook y Twitter così come iscriversi al nostro Newsletter Notizie quotidiane

Commenti

Commenti