È il direttore operativo dell'I I Expert in Facilities Management di Pádel. Dalle sue mani passa tutto il giorno un corso spettacolare, che sarà la prima promozione di manager professionisti e strutture qualificate di questo meraviglioso sport. Poco dopo aver completato il suo primo mese di avventura, è tempo di fare le prime analisi.

Padel World Press .- Innamorato del tennis da quando era solo un bambino, Carlos iniziò presto a competere a livello regionale nel nord della Spagna. Questa passione lo ha portato a seguire i corsi di Istruttore e Monitor della Tennis Masters School della Federazione Tennis spagnola, oltre a quelli di Arbitro del tennis.

Uno sfortunato infortunio cronico (troclea lacerata) lo costrinse ad appendere la racchetta ma lo fece concentrare sul suo aspetto come insegnante. È stato alla fine del decennio di 90 quando ha mosso i suoi primi passi nel mondo del paddle tennis, uno sport che non ci ha messo molto a sedurlo. Tutto è iniziato in pista e si è concluso con il suo successivo addestramento come tecnico (dalla Federazione spagnola di paddle) ... E semmai ha sempre amato insegnare e condividere le sue conoscenze con gli altri.

Una parte molto importante del progetto EGIP, quindi puoi imparare di più su uno di quei pezzi fondamentali in modo che tutti questi fantastici ingranaggi funzionino perfettamente.


Quando e in che modo è nata la possibilità di far parte del progetto EGIP?

Il mondo è un fazzoletto e, il mondo del padel, è un fazzoletto ancora più piccolo nel quale, più o meno, ci conosciamo tutti. Per questo motivo, Miguel Matía, CEO di M3, e io ci conosciamo da diversi anni e abbiamo mantenuto un rapporto di lavoro e amicizia più o meno vicino. Alla nascita di EGIP, abbiamo creduto positivo e opportuno mettere insieme questa meravigliosa idea di M3 con alcune delle mie umili capacità di gestione e formazione. Se uniamo tutto, dà il successo che è EGIP.

Che cosa ti ha sedotto ad accettare di far parte di questo progetto?

La mia vita professionale e la formazione è focalizzata fin dall'inizio per la 'Formazione e Management' ... E Egyp è questa: gestione delle strutture paddle attraverso un club completi e definiti formazione dei dipendenti.

Ci sono stati molti mesi di lavoro, riunioni, ... Come è stato il processo per definire la struttura di ogni blocco, i suoi contenuti, ecc.?

In questo senso devo dire che avere la Direzione Generale di Miguel Matía, così come la Direzione Accademica di Antonio de Amescua, è un lusso e un piacere. Tra di loro hanno catturato il meglio delle loro conoscenze nella nascita di EGIP e hanno raggiunto un formato molto dinamico e facile da assimilare da parte degli studenti e degli insegnanti. Hanno raggiunto un risultato eccezionale, perché il nostro obiettivo è stato quello di cercare la semplicità da una parte e dall'altra (studenti e insegnanti)

Direttore operativo di EGIP ... Qual è esattamente la tua funzione?

Coordinare tutti 'attori' che Egyp ha questa funzione, vale a dire gli studenti, gli insegnanti, i coordinatori, partner, media, collaboratori ... E se può sembrare difficile, ma grazie alla professionalità di tutti loro, come ad esempio Padel mondo Stampa, è un compito piuttosto semplice.

La prima edizione di un progetto è sempre la più complicata ... Ti aspettavi la buona risposta che EGIP ha avuto?

Ho una massima che è "Se fai qualcosa, fallo bene". Da questa premessa, abbiamo avuto fiducia in questa buona risposta, anche se è vero che il feedback dato a noi dagli studenti è stato molto molto buono. Abbiamo persino una lista d'attesa per le edizioni successive.

Un po 'più di un mese fa il corso ha mosso i suoi primi passi. Com'è il livello di coinvolgimento da parte degli studenti?

Devo dire che, come regola generale, è molto partecipativo, con un livello molto alto di coinvolgimento. È vero che unire il tuo lavoro e le attività quotidiane con un corso di esperti online richiede uno sforzo da parte dello studente, uno sforzo che è TIME. Ma per il momento, siamo contenti di loro.

Cosa ha attirato più attenzione dagli studenti fino ad ora?

Il suo entusiasmo e interesse per la formazione e per ottenere questo meraviglioso sport professionalità ogni giorno un po 'di più. Le persone che compongono questo mondo di pagaia hanno questo dovere di farla crescere ... E diventeremo dei professionisti migliori. I nostri studenti hanno questa illusione e lo stanno raggiungendo: essere professionisti migliori nel mondo del paddle tennis.

Ogni volta, nel mercato ci sono più programmi di formazione, corsi, metodologie ... Cosa rende EGIP diverso?

Due cose fondamentali. La prima è che c'è dietro Egyp ... E questo è M3, l'azienda leader in Spagna nella gestione sportiva paddle con più di 60 giocatori professionisti nei loro ranghi, con più di club 25 certificati secondo una propria metodologia, con la presenza di Jorge Martínez, l'allenatore della coppia 1 del circuito femminile e del campione del mondo 2012 ... Penso che sia sufficiente una lettera di presentazione per dimostrare che facciamo bene le cose.

Secondo, il momento. Il padel è giusto in quel momento per avanzare o fermarsi ... E abbiamo deciso di andare avanti; progredire migliorando le nostre prestazioni quotidiane, essere migliori per i nostri clienti e cercare l'eccellenza in ciascuna delle nostre azioni.

Ci sono molte persone che sono rimaste fuori da EGIP, in attesa di vedere il risultato di questa prima esperienza ... Cosa vorresti dire loro?

La verità Che alla fine dell'estate inizieremo la seconda promozione e che presto avrete notizie di vantaggi interessanti per tutti coloro che vogliono prenotare il loro posto ora.

D'altra parte, è anche vero che le prime esperienze servono a rilevare e correggere gli errori. Quali sfide hai iniziato a segnarti per le future edizioni di EGIP?

Per migliorare in tutti i soggetti della comunicazione on-line, qualcosa che dobbiamo fare sì o sì poiché dobbiamo facilitare agli studenti l'accesso ai contenuti. Dobbiamo anche riconsiderare le lezioni faccia a faccia, molto scarse di per sé, ma renderle molto accessibili in modo che tutti possano trarre vantaggio dal networking con i loro colleghi.

Molte persone si chiedono: "Faccio il corso, lo completo e ora cosa?" In questo senso, cosa significherà per gli studenti avere il titolo EGIP?

Il nostro non è un corso e basta. Che non è di avere una laurea appesa al muro ... Gli studenti si fanno un corso se si vuole ricevere il loro titolo, ma, cosa più importante, essi impareranno a gestire un'installazione di pale di vario genere. I nostri studenti impareranno, sapranno come fare le cose bene.

* Puoi seguire tutte le notizie del mondo della pagaia nei nostri profili di Facebook y Twitter così come iscriversi al nostro Newsletter Notizie quotidiane

Commenti

Commenti