Padel World Press - La campana del Bilbao Open è arrivato. Nel secondo turno maschile avrebbero ottenuto il passaggio Uri Botello e Javi Ruiz che, contro ogni previsione, eliminato i numeri uno in una tale dinamica, spettacolare festa momenti cadde di mano da 4-6, 7-6 e 6-2 quando tutto era contro di lui durante la maggior parte del tempo .

Ed è che il primo set era il previsto, con uguaglianza, interruzioni e contro-corse fino alla fine con la logica prevalente. A favore di Sanyo e Maxi. Una prima parte che ha dato molto di se stessa ed è stata caricata con pause, controfigure, uscite di pista, aste e svolazzi ovunque. Un inno al remo.

E se il primo set era buono, il secondo era migliore. E non sapevamo quanto. Il lavoro di Ruiz e la perseveranza di Botello hanno infastidito Sanyo MaxiMa poche coppie hanno più risorse per mostrare perché sono lì. Ogni volta fuori pista rispondevano con qualcosa di meglio, ogni drop con uno più pazzo…, un repertorio infinito dei quattro giocatori che, quasi sempre, finivano per cadere dalla parte dei numeri uno.

Y All'improvviso, la festa balzò in aria. Loro avevano sotto controllo Sanyo e Maxi, avevano il servizio a loro favore per chiudere il passaggio in semifinale, ma crollarono. Hanno dato vita a Ruiz e Botello e hanno deciso di farlo e con più desiderio che mai. Hanno abbinato il set, lo hanno portato al tie-break e lì, sono semplicemente entrati nella porta che i loro rivali avevano aperto.

Con dinamiche positive e dubbiosi Sanyo e Maxi, Javi e Uri decisero di far saltare in aria il padiglione. E l'intero torneo. Allevano, mettono un grosso squarcio nel mezzo e costringono Sanyo Maxi a mostrare la sua versione più irregolare ed esitante.

Con una sorpresa 2-6 nella terza chiusa l'eliminatore più sorprendente del Bilbao Open e avanzato a semis a scapito dei numeri uno, per un finale 4-6, 7-6 e 6-2.

Lamperti e Mieres sorprendono Galán e Díaz

Prima, nel primo turno, i quarti di finale maschili del Bilbao Aperto con il primo grande gioco. Un duello in cui Mieres e Lamperti Sapevano di salire su Ale Galán e Matías Díaz per chiudere il passaggio alle semifinali.

Ed è che il primo duello dei quarti di finale è stato una giostra di stati d'animo. Cominciarono a dominare, e in che modo, Galán e Díaz. Hanno messo uno, due o tre marce in più rispetto ai loro rivali e hanno spazzato la pista per tutto il primo set. Sono riusciti solo ad avvicinarsi al punteggio del primo quarto Lamperti e Mieres anche se, visto con distanza, forse è stato un preludio a quello che doveva venire.

Perché dopo la battuta d'arresto iniziale, Lamperti e Mieres hanno reagito. Hanno rovesciato il gioco nel crusader di Miguel con Ale, hanno liberato Mieres per vincere la rete e dominare con la pallavolo e remato per entrare nel gioco. E lo hanno fatto. Hanno rotto il servizio dei loro rivali e hanno chiuso la seconda manche per portare la partita al risultato finale.

Un terzo set che, ora, cominciò a pareggiare. In effetti, percorreva il sentiero della parità per la maggior parte del tempo. Solo una rottura nel tratto finale stabilì il bilancio di Lamperti e Mieres e fu perché stavano crescendo e i loro rivali non lo erano. Di 4-6, 6-3 e 6-4 hanno chiuso la partita, hanno sorpreso Ale Galán e Matías Díaz e sono tornati in semifinale ancora una volta.

Stupa e Cristian e Paquito e Lima ottengono il pass

Nell'ultimo turno della notte stavano per classificarsi Paquito Navarro e Pablo Lima quando si passa Juan Martín Díaz e Juan Lebrón, coppia che ha fatto un'ottima impressione sull'Open di Granada.

In un incontro quasi perfetto del nuovo duo, Diaz e Lebrón non hanno potuto fare nulla. Con un ritmo alto e aggressivo, evitando il gioco offensivo del 'Juanes' Paquito e Lima si sono rapidamente distanziati sul tabellone e non si sono mai lasciati raggiungere. Con un 6-3 finale e 6-1 hanno ottenuto il passaggio in semifinale.

Prima, nel turno precedente, Stupaczuk e Cristian Gutiérrez farebbero lo stesso dopo non essere sorpresi da Lucas Campagnolo e Lucas Bergamini, la coppia che aveva lasciato a Pablo Lijó e Juan Cruz Belluati.

In una partita senza soluzione di continuità, Cristian e Stupa si sono sbarazzati del "Lucas" sulla corsia di sorpasso affermando una rottura nel primo set e la vittoria per morte improvvisa nel secondo. Con 6-4 e 7-5 hanno chiuso la partita e la loro presenza all'incontro di sabato.

* Puoi seguire tutte le notizie del mondo della pagaia nei nostri profili di Facebook y Twitter così come iscriversi al nostro Newsletter Notizie quotidiane

Commenti

Commenti