Padel World Press .- Dopo un periodo un po 'turbolento, in cui la FEP sembrava essere stata esclusa dalla scena internazionale, il nostro paese inizia a riguadagnare il suo legittimo ruolo nel mondo del paddle tennis E, su questa strada, il primo passo è stato quello di entrare a far parte di un corpo di lavoro presieduto da Monaco e in cui sono integrate le federazioni di Francia, Italia, Belgio, Paesi Bassi e Lituania. José Pérez, vicepresidente della FEP, sarà il rappresentante della Spagna nella suddetta Commissione.

Ramón Morcillo, Presidente della FEP, ha dichiarato: “Stiamo lavorando per configurare il nuovo quadro delle relazioni istituzionali della FEP in base al ruolo che dobbiamo avere come forza trainante in questo sport. Questa nomina è solo un primo passo in quella linea di lavoro che abbiamo segnato dal nuovo management team".

Il massimo rappresentante della Federazione spagnola si è incontrato durante la disputa Barcelona Master con Mario Hernando, Direttore del World Padel Tour, e con Luigi Carraro, Presidente della FIP. In questo incontro, i membri della federazione hanno convenuto di sottolineare l'importanza che la FEP aumenti il ​​proprio peso nell'organizzazione internazionale. “La FEP ha un modello consolidato per lo sviluppo del paddle tennis, dal campo di base a quello professionale, in cui, inoltre, mette in evidenza il magnifico lavoro che fanno i nostri territori. In questo senso, abbiamo molto da contribuire all'espansione globale di questo sport. La Spagna è la prima potenza nel paddle tennis e lo sappiamo L'enorme potenziale che dobbiamo mostrare è direttamente proporzionale all'impegno e alla responsabilità verso la pagaia che dobbiamo assumerci".

Come si è appreso, il ritorno della Spagna a uno degli organi di lavoro della FIP è solo una delle misure per stabilire il nuovo quadro delle relazioni istituzionali della FEP. Un altro di loro Sarà per discutere e approvare, se applicabile, l'uscita dalla Spagna della Federazione europea di pagaia (FEPA), un organismo non riconosciuto dalle autorità spagnole o dalla FIP. Ramón Morcillo ha assicurato: “Siamo molto chiari sul fatto che la FEP deve sempre lavorare per questo sport nel quadro dell'ufficialità ed è esattamente quello che abbiamo proposto all'Assemblea. È importante che questo problema venga portato all'Assemblea per il dibattito, uno spazio in cui è rappresentato tutto il padel spagnolo, e che lì presentiamo i diversi punti di vista e prendiamo una decisione ".

Si può intendere che, per rientrare in FIP, c'era la condizione per affrontare la possibile partenza dalla FEPA? Il presidente della Federazione spagnola ha spiegato: "Si tratta di due misure indipendenti che abbiamo voluto affrontare in queste prime settimane in carica perché hanno implicazioni economiche e istituzionali di vasta portata per la nostra federazione. Questo è il motivo per cui vogliamo risolverli il prima possibile. Non ci sono problemi con FEPA o qualsiasi altra entità; Inoltre, si capisce che è positivo che ci siano gruppi di portata continentale, ma qualsiasi modello in tal senso deve essere sviluppato senza abbandonare la scena ufficiale. Suggerirei alla FEPA di rivedere la sua posizione e ripensare al suo allineamento con la Federazione internazionale di pagaia. Siamo pronti a lavorare con FEPA e IFJ per trovare punti di accordo ”.

Saremo molto attenti ai prossimi movimenti. Al momento sappiamo già che la continuità della Spagna nella Federazione Europea sarà uno dei temi principali che sarà discusso all'Assemblea Generale della FEP il 31 ottobre, che si svolgerà online vista l'attuale situazione sanitaria .

fonte: Federazione spagnola di paddle

* Puoi seguire tutte le notizie del mondo della pagaia nei nostri profili di Facebook y Twitter così come iscriversi al nostro Newsletter Notizie quotidiane

Commenti

Commenti

condividi
articolo precedenteBela: "Che bello sentire di nuovo il calore della gente"
articolo successivoJuani Mieres va indietro 'per colpa di Chiqui Cepero'
Padel Word Press
Padel World Press è un giornale on line dedicato al mondo della pala che durante 24 ore al giorno, sarà responsabile di fornire l'ultimo minuto del secondo sport più popolare in Spagna. Notizie, interviste, report, analisi ... Tutti gli appassionati potranno godere della pala da un nuovo punto di vista, sempre serietà, rigore giornalistico e la conoscenza di una squadra con più di un decennio di esperienza nel mondo del paddle tennis.